TORO Web - Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia
Scrivi a TOROWeb
ToroWeb è dal 1999 a disposizione di Toro e dei toresi. Chiunque, privato o circolo o associazione o ente, abbia notizie, avvisi, foto, dubbi o chiarimenti da pubblicare, può inviare a: redazione@toro.molise.it
Le comunicazioni non firmate non saranno prese in considerazione

P.S.
ToroWeb non è né un partito, né un organo istituzionale. È solo una pagina internet, che vuole raccontare il paese.
Un grazie di cuore ai lettori per l'attenzione che ci accordano da ventidue anni.
Canali
· Home
· @toro.molise.it
· Aggiungi News
· Archivio News
· Argomenti
· Cerca
· Chat
· Dove siamo
· Gli Appuntamenti
· GuestBook
· Login
· Meteo
· News dal vecchio sito
· Sondaggio
· Statistiche
· Tags
· Top 10
· Web Links
Altri articoli
Domenica, 17 gennaio
· Covid: muore architetto di 52 anni, dolore e sgomento a Toro e CB
Sabato, 16 gennaio
· Lutto, è deceduta Teresa Giangiacomo di anni 94
Mercoledì, 13 gennaio
· Lutto, è deceduto il prof. Nicola Mazzarino
Martedì, 12 gennaio
· L'Ecce Homo di Toro studiato e presentato in Spagna
Sabato, 09 gennaio
· Lutto, è deceduto Salvatore Tucci
Mercoledì, 06 gennaio
· IL BACIO DEL BAMBINO - Sfilata dei toresi con i loro storici soprannomi
Lunedì, 28 dicembre
· Albero abbattuto dal vento, Bloccata una strada che conduce al paese
Sabato, 19 dicembre
· 1942. La storia dolorosa della cartolina di un antifascista a Toro
Venerdì, 18 dicembre
· Lutto, è deceduta Giuseppina Simonelli di anni 92
Sabato, 12 dicembre
· Araldica torese. Cento anni fa, l’atto di coraggio di una guardia comunale

Articoli Vecchi
GoogleAdSense
News ante Aprile 2007


· Notizie da gennaio 2004 ad aprile 2007

· Notizie 2002-2003
Ultimi Commenti
· APA : Lutto, è deceduto Gaetano Di Toro di anni 62- in data (19/3/2021)
· Giovanni Mascia : L'Ecce Homo di Toro studiato e presentato in Spagna- in data (13/1/2021)
· Torese : L'Ecce Homo di Toro studiato e presentato in Spagna- in data (13/1/2021)
· Giovanni Mascia : IL BACIO DEL BAMBINO - Sfilata dei toresi con i loro storici soprannomi- in data (11/1/2021)
· Torese : IL BACIO DEL BAMBINO - Sfilata dei toresi con i loro storici soprannomi- in data (11/1/2021)
· Giovanni Mascia : Antiche fotografie toresi di casa Trotta- in data (12/12/2020)
· Torese : Antiche fotografie toresi di casa Trotta- in data (9/12/2020)
· Enzo : Entusiasmante fotografare la cometa Neowise nel nostro cielo- in data (17/7/2020)
· ramossino : Entusiasmante fotografare la cometa Neowise nel nostro cielo- in data (16/7/2020)
· Giovanni Mascia : Festa dell'Incoronata 1905: banda di Riccia a Toro in divisa da Bersagliere- in data (25/10/2019)
· Enzo : Inizio Corso di potatura dell'olivo 2018- in data (18/4/2018)
· Giovanni Mascia : Caro Giovanni Rossodivita, impara a leggere!- in data (15/10/2017)
· Giovanni Rossodivita : Un sindaco e relativo consiglio comunale "sotto tutela"!- in data (14/10/2017)
· Giovanni Mascia : A proposito del tragico fattaccio di settant'anni fa- in data (20/9/2017)
· Giovanni Rossodivita : Il drammatico fattaccio di Toro- in data (20/9/2017)
· Giovanni Rossodivita : Un forte segnale di cambiamento e di rinnovamento- in data (16/7/2017)
· hermes_toro : Acqua pubblica: Toro non aderisce all’Egam- in data (16/7/2017)
· Giovanni Rossodivita : Coraggio! Non aderire all'Egam- in data (15/7/2017)
· hermes_toro : Strada Comunale della Selva per Jelsi: i residenti ringraziano- in data (4/7/2017)
· Roby : Roberto Quercio è il nuovo sindaco di Toro, eletto a furor di popolo- in data (21/6/2017)
Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia
Barbara Ruggiero ci scrive un accorato appello, dicendosi preoccupata per le sorti del paese. La nostra compaesana sottopone alla nostra attenzione quello che lei ritiene essere "l'ultimo scempio fatto al centro storico di Toro, vale a dire in Rua della Scimmia, proprio sull'edificio esterno dove dovrà sorgere il "Museo della Civiltà contadina".


Rua della scimmia, la volta a caresille, prima dell'intervento
(Foto S. Nazzario, 1 maggio 2002)


La nostra amica consiglia di "andarlo a vedere e di notare come da una parte l'intera struttura (ovviamente in PIETRA) sia stata ricoperta da un intonaco giallino che già da solo è opinabile, dall'altra il fatto che sia stata coperta la volta costruita con una soluzione architettonica singolare, vale a dire con i cosiddetti "caresille" (se volete avere un'idea di cosa sono, andate a guardare il cornicione di casa Garzone in piazza e lo scoprirete...).

Continua Barbara Ruggiero, "Questi caresille, presenti solo a Toro e non mi pare ci siano in nessun altro paese della nostra provincia (e non solo di questa...) [a dire il vero, i caresille sono utilizzati ovunque, magari con altri nome per esempio, pignate n.d.r.], non possono e non devono essere ricoperti in quel modo). E aggiunge, dicendosi preoccupata anche per i lavori all'interno della struttura: "Io credo personalmente che un paese, la sua vita, la sua memoria storica, si regge anche sul RISPETTO di quello che i nostri nonni ed in genere i nostri avi hanno edificato. Numerosissimi sono stati gli scempi che le varie amministrazioni ... hanno compiuto nel Nostro Paese (basti pensare al Grottone [...] e alla spudorata e orribile cementificazione fatta li qualche anno fa [da ToroWeb denunciata a chiare lettere, n.d.r. ], e ancora, alla superficiale ristrutturazione del nostro campanile)".

"ORA BASTA - conclude la nostra amica -. Dobbiamo fermare tutti coloro che vogliono la morte del paese, che non si rendono conto dei progetti che firmano e che ritengono che cementificare e coprire con "il giallino" pezzi importanti e significativi del paese, sia l'unica soluzione possibile. Tra l'altro tutto questo, viene fatto con I NOSTRI SOLDI, quindi tutti noi abbiamo il diritto di reagire e di decidere COME VOGLIAMO IL NOSTRO PAESE!!! Non possiamo basarci sul fatto che la stessa amministrazione ci dica "e si, lo faremo. Questa non è la nostra priorità. NO. Questa E' UNA PRIORITA', perchè se lasciamo sempre scorrerci addosso come fosse olio quello che succede senza muovere un dito, ma solo lamentandoci, non cambierà mai nulla. Chiedo perciò a tutti coloro sensibili a questo problema e che vogliono una TORO viva e attiva, di unirsi a questo mio appello, di sensibilizzare l'opinione pubblica, di diffondere la voce, di andare a guardare con i propri occhi l'orrore e di fare in modo, TUTTI INSIEME, che RUA DELLA SCIMMIA ADESSO e non fra qualche tempo, forse anni, TORNI COME PRIMA. E' così che si comincia a fare cultura e a TORO, lo sappiamo tutti, ce n'è un grosso bisogno.
Grazie,
Barbara Ruggiero"


Rua della scimmia, la volta a caresille, come appare oggi intonacata e dipinta di giallo
(Foto S. Nazzario 6 aprile 2008)


Nota: (Foto S. Nazzario)
Postato il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 09:10:03 di giovanni_mascia
 
Sondaggi degli articoli
Che ve ne pare dei lavori in Rua della scimmia

Ottimi
Discreti
Non condivisibili, ma sopportabili
Da rimuovere, non rispettosi del contesto


[ Risultati | Sondaggi ]

Voti: 34
Commenti: 1
Links Correlati
· Inoltre Toro che non va
· News by giovanni_mascia


Articolo più letto relativo a Toro che non va:
Pozzi e fontane rurali da strappare all'incuria e al colpevole abbandono

Article Rating
Average Score: 1
Voti: 1


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Facebook

Twitter

Msn
Associated Topics

Riceviamo e pubblichiamo

"Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia" | Login/Crea Account | 10 commenti | Search Discussion
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di nonloso il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 10:54:19
(Info Utente )
Leggendo l'articolo, trovo totalmente giuste le parole dette da Barbara. Le riflessioni da fare sul quella mostruosità fatta sono tante: 1) i lavori dovevano essere finiti già da tempo, perchè sono ancora in alto mare?; 2) un museo contadino dovrebbe avere certe caratteristiche, anche estetiche (no!?); 3) i tanti soldini spesi per orrori; 4) e se tutto questo fosse stato figlio della politica?! capiremmo il bene che hanno avuto per il nostro Paese, no?!. C'è bisogno di ritrovare i valori di un tempo! Non dimentichiamoci la scalinata della chiesa e le "viarelle" piene d'erbacce, per non parlare del Nostro Ponte, oggetto in campagna elettorale di riqualificazione, dove poco tempo fa è stato luogo per le passarelle delle motociclette! Con tutte le difficoltà, ereditate, che ha il nostro Comune, credo che bisogna che si dia una bella svegliata, non mi sembra abbiano fatto granchè ad oggi, vuoi per problemi burocratici o economici. C'è tanto da lavorare!!! Ma tanto tanto!!!



Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di Redazione il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 09:25:54
(Info Utente )
Abbiamo pubblicato volentieri la segnalazione di Barbara Ruggiero e la ringraziamo.
A lei e agli amici di ToroWeb precisiamo di aver soppresso qualche passaggio eccessivamente polemico, per evitare ripercussioni spiacevoli.
A Barbara diciamo anche che non è bello né rispettoso della verità scrivere "E' così che si comincia a fare cultura e a TORO, lo sappiamo tutti, ce n'è un grosso bisogno". La foga giovanile di Barbara è apprezzabile. Ma non bisogna essere ingiusti, il mondo ha girato anche prima di noi e il nostro paese, se ha avuto e tutto sommato ha un nome, è proprio per i suoi uomini di cultura, a cominciare dai grandi insegnanti dei secoli scorsi.
Un caro saluto
Redazione ToroWeb



Re: Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di Antonio il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 18:17:09
(Info Utente )
Veramente un pugno nell'occhio il colore scelto per il museo. Vi posso assicurare che il Direttore dei Lavori aveva scelto un'altra gamma di colori, in particolare tre tipi di colore da sottoporre all'attenzione dell'ente appaltante, ma a detta dell'impresa esecutrice non sono piaciuti che di conseguenza hanno scelto il colore che vedete. Una osservazione però bisogna fare. I famosi "caroselli" che sono diffusissimi nelle costruzioni dell'epoca, non sono nati per essere lasciati a vista. Sono tutti ricoperti di intonaco, e quelli di Rua della scimmia, come dimostra la foto sul sito, erano tutti bucati e rovinati. Bene è stato fatto ricoprendoli con l'intonaco tradizionale. Peccato per quel colore..... con tanti tecnici presenti sul comune potevamo proprio evitarlo.



Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di Giovanni il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 19:17:52
(Info Utente )
Bene. Mi sembra che la faccenda sia piuttosto semplice. L'intonaco era doveroso stenderlo, come dovrebbe essere doveroso intonacare il ricordato cornicione dell'ex palazzo Magno (oggi Garzone-Cutrone), dove i caroselli rimasti a "a faccia vista" dopo la caduta dell'intonaco sono piuttosto pericolosi (non a caso sono stati posti ponteggi di protezione sui balconi sottostanti).
Il problema in Rua della Scimmia è il colore scelto. Sostituirlo con un altro più adeguato al contesto (a mio avviso grigio o tendente al bianco) non mi sembra né difficile né oneroso.
Cordiali saluti
Giovanni



Lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di Dante il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 22:27:40
(Info Utente )
Carissimo Giovanni,
ho visto sul sito le foto dell'ottimo Sandro (prima e dopo) relative all'intervento realizzato sulla voltina in Rua della sciammia, e mi ha fatto molto piacere leggere il grido di dolore di Barbara Ruggiero, che purtroppo non conosco, perchè ritengo che la sua mail contenga un segno di grande sensibilità o forse sarebbe meglio dire di civiltà.
Lei ha ragione da vendere perchè l'intervento messo in atto su quella volta è decisamente sbagliato. Non si possono cancellare, con tanta leggerezza, tracce di quelle antiche tecniche di edilizia, ormai purtroppo esempi rarissimi. Bisogna che il Comune di Toro, in questo nuovo corso, iniziato sicuramente in maniera positiva, riservi maggiore attenzione al patrimonio storico, mettendo in atto un piano che tuteli, e valorizzi tutte le testimonianze architettoniche di un borgo già duramente compromesso. Un lavoro senza dubbio difficile, ma bisogna fermare lo scempio, per creare una nuova stagione e una nuova sensibilità.
Dante Gentile Lorusso



Re: Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di lontanaMaPresente il Lunedì, 07 aprile 2008 @ 23:21:52
(Info Utente )
Cari tutti, sono felice che il mio appello venga letto e commentato anche da persone di gran peso culturale come il Sig. Gentile Lorusso. Volevo ribadire il fatto che non volevo offendere nessuno dicendo che è ora di fare cultura a Toro ma, la cultura di cui parlo è cultura della conservazione e della tutela del nostro patrimonio storico artistico. Dal mio punto di vista, la situazione non è risolvibile scrivendo che forse bisognerebbe solo cambiare il colore dal giallino al quasi bianco o ancora che i caresille "sono nati per essere intonacati". Scusatemi, ma non sono d'accordo con queste affermazioni dal momento che, stando a quanto mi racconta mia nonna (e credo anche altri signori della sua età) a Rua della Scimmia quei caroselli non sono stati mai coperti da intonaco (di nessun colore). Ameno dal 1957, anno in cui la mia famiglia è andata a vivere li. Ribadisco allora il concetto: quello scempio deve essere eliminato e se è proprio necessaria una ristrutturazione della volta (tra l'altro rimasta intatta dopo il terremoto..) che vada fatta rispettando le regole di ristrutturazione dei centri storici non solo del Molise ma d'Italia. Vi prego tutti di evitare sterili discussioni che scadano nel mero politicismo e di avere tutti un unico obiettivo: quello di riportare Rua della Scimmia com'era fino a poche settimane fa e di fare in modo che il paese cresca nella consapevolezza della sua storia, delle sue case, delle sue strade, dell'aria sana che si respira quando si ritona nel proprio paese. Delle radici di ognuno di noi. Grazie Barbara Ruggiero.



Re: Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di lupetta2008 il Martedì, 08 aprile 2008 @ 11:43:21
(Info Utente )
Sono consapevole che non solo a toro, ma in gran parte della nostra regione, non si ha la cultura della conservazione, del recupero e della valorizzazione del patrimonio storico (me compresa). Eppure, se guardiamo al passato, siamo i "successori" di una cultura storica che, nel bene e nel male, cerchiamo di affossare. L'art. 9 della Costituzione, al comma 2, recita:" LA REPUBBLICA TUTELA IL PAESAGGIO E IL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO DELLA NAZIONE"... ma evidentemente gli Amministratori, in questo caso di Toro, ma, ad eccezione di qualche paese, in molti altri comuni molisani, non hanno la benchè minima idea di cosa si intende con l'espressione PATRIMONIO STORICO E TUTELA DEL PAESAGGIO. e non può non essere diversamente, altrimenti non staremmo qui a guardare la differenza tra quello che era e quello che è oggi il centro storico del nostro paese, per non parlare di altre "strutture" che, se valorizzate, potrebbero essere, nel nostro piccolo, fonte di attrazione. Non vuol essere un attacco nè alle OPINABILI (almeno da questo punto di vista) Amministrazioni passate, nè ancor meno alla Amministrazione vigente, e soprattutto non vuole questo messaggio essere strumentalizzato dal punto di vista politico anche perchè altrimenti ce ne sarebbe da dire per tutte le amministrazioni passate,ma si tratta di UNA SEMPLICE ED UMILE ESORTAZIONE: gli Amministratori di un Comune prima, Provincia, Regione e Stato poi, sono la classe dirigente di un popolo, fonte di guida verso una situazione migliore... e di questo dovrebbero esserne tutti consapevoli nel momento in cui si accetta una candidatura e soprattutto quando ci si assume la responsabilità di ricoprire cariche pubbliche. Abbiamo avuto modo di ascoltare il discorso del Sindaco Angelo Simonelli, in occasione della presentazione del libro di Giovanni Mascia "Affreschi per il Papa", e in un suo passaggio il nostro primo cittadino affermava:" quando ero piccolo e giocavo al chiostro, per me quelli erano solo dei disegni di cui forse, fino ad oggi, non ne conoscevo e non ne capivo l'importanza" e come lui probabilmente la maggior parte di noi. A questo giovane Sindaco e alla sua Giunta nelle figure di Nicola Iacobacci (Ass. al Patrimonio), Fernando Parziale (Ass. all'Ambiente e al Turismo), Nicola Quercio (Ass. ai Lavori Pubblici e Gestione del territorio) ed ultimo, ma non per importanza, Carlo Marcucci (Ass. alla Cultura), si chiede di guardare con gli stessi occhi all'intero paese e di essere sensibili non solo a quelle che sono le priorità dei problemi della società in cui operano (vedi la scuola per cui, anche se da poco al governo, si sono mossi nella giusta direzione), ma di essere da esempio per le classi dirigenti future anche nei confronti di un campo a cui mai nessuno degli amministratori toresi fino ad ora ha prestato attenzione, quello appunto della valorizzazione e della tutela della nostra terra sia dal punto di visto storico che ambientale. farebbe piacere ricevere una risposta fattiva da parte della pubblica amministrazione torese.



Re: Polemiche per lavori di sistemazione in Rua della Scimmia (Voto: 1)
di Turistapercasa il Mercoledì, 09 aprile 2008 @ 09:46:29
(Info Utente )
Cari toresi, il problema che ha sollevato la sig. Ruggiero è il denominatore comune che lega tutti i piccoli centri storici e rurali italiani. In dialetto tuóre deriva dal latino torum "sporgenza, rialzo di terra" e anche "giaciglio". Beh, vorrei che non si indugiasse troppo su quel giaciglio, perchè a mio modesto avviso Toro non ha nulla da invidiare a quegli ameni e osannati paesini dell'Umbria, della Toscana o dell'Alto Lazio ed ogni volta che passo dalle vostre parti, non posso far a meno di pensare alle incredibili potenzialità storico-artistiche e paesaggistiche di tutto il territorio. L'osservazione fatta su Rua della Scimmia non può che farmi piacere perchè rappresenta un piccolo spiraglio di consapevolezza sulle qualità di questo paese. Ricordiamoci che i BENI CULTURALI non sono solo il Colosseo, il ponte di Rialto o la torre di Pisa! Bene culturale è SOPRATTUTTO la nostra storia, la nostra cultura che viene dalla nostra terra e dalle nostre tradizioni.


TORO Web ideato e realizzato da Carmine Felice e Giovanni Mascia, con la collaborazione di Sandro Nazzario e Vincenzo Mascia.

phpNuke Theme design by Carmine Felice