TORO Web - Sorpresa Chiesa riaperta/ 9 - Pergamena Confraternita del Sacramento, 1585
Scrivi a TOROWeb
ToroWeb è dal 1999 a disposizione di Toro e dei toresi. Chiunque, privato o circolo o associazione o ente, abbia notizie, avvisi, foto, dubbi o chiarimenti da pubblicare, può inviare a: redazione@toro.molise.it
Le comunicazioni non firmate non saranno prese in considerazione

P.S.
ToroWeb non è né un partito, né un organo istituzionale. È solo una pagina internet, che vuole raccontare il paese.
Un grazie di cuore ai lettori per l'attenzione che ci accordano da ventidue anni.
Canali
· Home
· @toro.molise.it
· Aggiungi News
· Archivio News
· Argomenti
· Cerca
· Chat
· Dove siamo
· Gli Appuntamenti
· GuestBook
· Login
· Meteo
· News dal vecchio sito
· Sondaggio
· Statistiche
· Tags
· Top 10
· Web Links
Altri articoli
Venerdì, 22 aprile
· Perché si suona Ventunore e perché si chiama così?
Mercoledì, 20 aprile
· Lutto, è deceduta Antonietta Iacobucci di anni 73
Domenica, 17 aprile
· Ma perché Toro si chiama Toro?
Sabato, 16 aprile
· Lutto, è deceduta Pasqualina Parziale di anni 98
Martedì, 12 aprile
· Lutto, è deceduto Mercurio Gagliardi di anni 66
· Pasqua 2022: i riti della Settimana Santa
Domenica, 10 aprile
· Processione San Giuseppe 2022
Giovedì, 07 aprile
· Il vino del Millennio di Campodipietra è la tintilia San Mercurio
Sabato, 02 aprile
· Lutto, è deceduto Michele Spina di anni 54
Venerdì, 01 aprile
· Memorial Carlo Marcucci

Articoli Vecchi
GoogleAdSense
News ante Aprile 2007


· Notizie da gennaio 2004 ad aprile 2007

· Notizie 2002-2003
Ultimi Commenti
· APA : Lutto, è deceduto Gaetano Di Toro di anni 62- in data (19/3/2021)
· Giovanni Mascia : L'Ecce Homo di Toro studiato e presentato in Spagna- in data (13/1/2021)
· Torese : L'Ecce Homo di Toro studiato e presentato in Spagna- in data (13/1/2021)
· Giovanni Mascia : IL BACIO DEL BAMBINO - Sfilata dei toresi con i loro storici soprannomi- in data (11/1/2021)
· Torese : IL BACIO DEL BAMBINO - Sfilata dei toresi con i loro storici soprannomi- in data (11/1/2021)
· Giovanni Mascia : Antiche fotografie toresi di casa Trotta- in data (12/12/2020)
· Torese : Antiche fotografie toresi di casa Trotta- in data (9/12/2020)
· Enzo : Entusiasmante fotografare la cometa Neowise nel nostro cielo- in data (17/7/2020)
· ramossino : Entusiasmante fotografare la cometa Neowise nel nostro cielo- in data (16/7/2020)
· Giovanni Mascia : Festa dell'Incoronata 1905: banda di Riccia a Toro in divisa da Bersagliere- in data (25/10/2019)
· Enzo : Inizio Corso di potatura dell'olivo 2018- in data (18/4/2018)
· Giovanni Mascia : Caro Giovanni Rossodivita, impara a leggere!- in data (15/10/2017)
· Giovanni Rossodivita : Un sindaco e relativo consiglio comunale "sotto tutela"!- in data (14/10/2017)
· Giovanni Mascia : A proposito del tragico fattaccio di settant'anni fa- in data (20/9/2017)
· Giovanni Rossodivita : Il drammatico fattaccio di Toro- in data (20/9/2017)
· Giovanni Rossodivita : Un forte segnale di cambiamento e di rinnovamento- in data (16/7/2017)
· hermes_toro : Acqua pubblica: Toro non aderisce all’Egam- in data (16/7/2017)
· Giovanni Rossodivita : Coraggio! Non aderire all'Egam- in data (15/7/2017)
· hermes_toro : Strada Comunale della Selva per Jelsi: i residenti ringraziano- in data (4/7/2017)
· Roby : Roberto Quercio è il nuovo sindaco di Toro, eletto a furor di popolo- in data (21/6/2017)
Sorpresa Chiesa riaperta/ 9 - Pergamena Confraternita del Sacramento, 1585
Toro, storia e testimonianze. Un interessante e ben noto documento cinquecentesco di recente restaurato è l'oggetto del convegno che si terrà nella Chiesa del Santissimo Salvatore il prossimo mercoledì, 26 marzo 2014. Tra l'altro, la pergamena è impreziosita dalla miniatura del più antico (e più bello) stemma di Toro.

Padre Gaetano parlerà del ritrovamento e dell'inquadramento storico della pergamena, che faceva bella mostra di sé nella Chiesa Madre, sullo stipite che separa l'altare di San Francesco Saverio e l'altare del Santissimo Rosario, prima che la chiesa rimanesse chiusa per inagibilità nel 2002. Mariarosaria Villani relazionerà sul restauro da lei effettuato, mentre al soprintendente Daniele Ferrara il compito di corredare il documento di note storiche e artistiche.





La bellezza delle miniature della pergamena non poteva sfuggire all'attenzione del nostro concittadino Michele Paternuosto che recentemente ha voluto riprodurre con la preziosa tecnica dell'encausto lo stemma cinquecentesco del nostro comune, così come miniato sul prezioso documento e pubblicato nel volume di Giovanni Mascia, La chiesa del Santissimo Salvatore a Toro, Campobasso 1997, p. 65.



Michele Paternuosto, Riproduzione 2013 dello Stemma di Toro miniato su pergamena del 1585.
Tecnica pittorica a Encausto, misure 43 x 37 cm.



________________________________


Clicca e leggi il resoconto della serata





___________
Articoli precedenti sulle sorprese nella chiesa riaperta:
1. La campanella sparita
2. La croce processionaria riapparsa
3. Il dipinto settecentesco rovinato
4. L'altare di San Francesco Saverio
5. Le croci, i candelabri e i lampadari scomparsi
6. L'accrocco: poveri capitelli e fonte battesimale
7. Spaccata la cinquentesca Madonna dell'altare maggiore
8. Piccolo e inadeguato il nuovo altare maggiore
Postato il Domenica, 23 marzo 2014 @ 17:00:41 di giovanni_mascia
 
Links Correlati
· Inoltre Cultura
· News by giovanni_mascia


Articolo più letto relativo a Cultura:
Presentazione di "Affreschi per il Papa": una serata indimenticabile

Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Facebook

Twitter

Msn
Associated Topics

Chiesa Parrocchia Caritas

"Sorpresa Chiesa riaperta/ 9 - Pergamena Confraternita del Sacramento, 1585" | Login/Crea Account | 5 commenti | Search Discussion
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Preparate i sali per la grande prova (Voto: 1)
di Giovanni Rossodivita (giovianniross159@gmail.com>) il Lunedì, 24 marzo 2014 @ 08:14:14
(Info Utente )
Se il soprintendente, alla vista "dell'accrocco artistico dell'arcivescovo", perderà i sensi, vorrà dire che è un vero esperto d'arte! Se poi, riparerà allo scempio artistico al più presto, e invierà il conto della spesa sostenuta, all'arcivescovo, allora sarà anche un buon funzionario dello stato!
Giovanni Rossodivita



Ma quali sali? Magari servissero i sali (Voto: 1)
di Redazione il Lunedì, 24 marzo 2014 @ 11:57:54
(Info Utente )
Non per darti una delusione, caro GIovanni. ma crediamo proprio che i sali non servono.
Il nostro amico Daniele Ferrara, Soprintendente per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del Molise
ha saputo tempestivamente dell'accrocco e altrettanto tempestivamente ha detto che avrebbe disposto.
Sta di fatto che l'accrocco (ovvero il fonte battesimale poggiato sui capitelli medievali) è ancora lì.
Ammirabile in tutta la sua incredibile bruttezza che, in questo hai ragione tu, dovrebbe far perdere i sensi
ad ogni esperto e ad ognuno che si dice amante della storia e dell'arte. E del bello.
Cari saluti.
Redazione ToroWeb



I duemila anni del fonte battesimale poggiano malamente sui mille anni dei capitelli medievali



A coloro che entrano ed escono dalla nostra chiesa con gli occhi chiusi (Voto: 1)
di maria il Lunedì, 31 marzo 2014 @ 15:57:06
(Info Utente )
Carissimo Giovanni
vorrei rispondere agli amici che pensano che gli altri abbiano bisogno di sali (commenti del 24/3/2014). Il Dott. Daniele Ferrara nella sua qualità di Soprintendente della SBSAE Molise è uno dei più preparati nell'ambito del MIBACT è non ha bisogno di essere sollecitato dai nostri amici, che invece entrano ed escono (seppure lo fanno!) dalla nostra chiesa ad occhi chiusi. Se così non fosse, infatti, si sarebbero accorti che da 4 mesi circa la ns fonte battesimale poggia su basamenti in pietra e non più sui capitelli medioevali che invece sono sistemati ai lati dell'altare di S. Michele Arcangelo, come si evince dalle foto da me scattate in prossimità dell'Epifania.
Chiedo scusa per il tono, ma non possiamo sempre essere assenti e scaricare le colpe della nostra apatia e della nostra negligenza a chi si prodiga a titolo gratuito.
Maria Parziale










Rimosso l'accrocco dell'arcivescovo, ma quei poveri capitelli (Voto: 1)
di Giovanni Rossodivita (giovianniross159@gmail.com>) il Mercoledì, 02 aprile 2014 @ 10:23:59
(Info Utente )
Benvenuta la rimozione "dell'accrocco artistico del arcivescovo"!
Era ora! Ma i poveri capitelli, "buttati" là per terra, a fianco dell'altare, fanno pena:
bisogna trovargli una più idonea sistemazione! E cosi pure per l'appoggio del fonte battesimale:
sarebbe opportuna una soluzione meno "raffazzonata"!
Cara Maria,
non ho capito il senso del tuo commento un po' "contorto"!
Capisco la tua doverosa difesa del capo-ufficio,
ma perché scrivi di "apatia e negligenza", da parte di chi?
Di quelli che hanno criticato "l'accrocco"?
Ti abbraccio,
Giovanni Rossodivita



Disposta una migliore sistemazione per il fonte battesimale (Voto: 1)
di Giovanni Mascia il Lunedì, 07 aprile 2014 @ 10:23:52
(Info Utente )
Carissima Maria,
fa specie che in veste di funzionario di quella che un tempo si chiamava soprintendenza alle Antichità e alle Belle Arti,
tu possa aver giudicato rimosso l’accrocco con un tentativo che Giovanni Rossodivita, dall’alto della sua bontà,
ha liquidato come “raffazzonato”.
Certo è che il soprintendente Daniele Ferrara, accompagnato, in occasione della serata "pergamena",
a prendere visione del fonte battesimale, così malamente in equilibrio su tre (dicesi tre) massi informi,
lo ha giudicato almeno inadeguato. Tanto da disporre per una sistemazione più consona.
Parrebbe proprio quella adottata dalla stessa Soprintendenza nel 1997, quando il prezioso reperto, finalmente,
fu restituito alla Chiesa di Toro, riaperta al culto nella Domenica delle Palme di diciassette anni fa.
Cioè la vasca poggiata su due plinti di legno, come nella foto, scattata a suo tempo da Sandro.





Sono sicuro che con l'occasione sarà data una migliore sistemazione anche ai capitelli, da te fotografati
ai piedi dell'altare di San Michele, magari poggiando anch'essi su supporti lignei.
Stiamo a vedere.
Giovanni


TORO Web ideato e realizzato da Carmine Felice e Giovanni Mascia, con la collaborazione di Sandro Nazzario e Vincenzo Mascia.

phpNuke Theme design by Carmine Felice