Incontro Amministrazione Comunale e Proteggiamo il Nostro Territorio
Data: Friday, 19 February 2010 @ 13:50:05
Argomento: Comune e/o vita politica


Ieri sera, 18 febbraio 2009, si è tenuto presso il container che ospita la sala consiliare un incontro sull'eolico, promosso dal dott. Salvatore Cofelice. Vi hanno preso parte il Sindaco, i consiglieri di maggioranza e di opposizione, vari membri del Comitato "Proteggiamo il nostro Territorio", nonché il promotore, dott. Cofelice, e i signori Santino del Colle e Giovanna Ruggiero.

Questo il resoconto sommario della discussione.

Nel ringraziare il Sindaco per la disponibilità, il dott. Cofelice ha auspicato che si possa instaurare in un clima di ritrovata concordia un confronto tra le parti al fine di assicurare, per quanto possibile, la salvaguardia degli interessi di tutti. Da parte sua Cofelice si è detto nettamente contrario all'Eolico. Tuttavia ha confermato che, a suo tempo, in accoglimento del parere dei suoi consiglieri di maggioranza, anche la sua amministrazione aveva preventivato l'installazione di un impianto eolico a Toro da posizionare oltre il bosco, nella cosiddetta Carriera di Ielsi.

Prendendo la parola, il sindaco Angelo Simonelli ha ribadito che l'Amministrazione Comunale ha inteso governare il processo dell'installazione eolica a Toro piuttosto che subirlo passivamente. Ciò, anche in considerazione del fatto che interlocutore di legge della Re.Plus, per il progetto di 17 aerogenaratori da 2 mega ciascuno di potenza nel territorio della Selva di Toro, resta la Regione Molise. Ciò vale per ogni installazione eolica sul territorio molisano. Ogni tentativo dei Comuni volto ad ostacolare progetti regolarmente redatti sono destinati all'insuccesso. Il progetto di Toro, ha informato il Sindaco, è in fase preliminare. Per renderlo esecutivo, si aspetta il responso dell'anemometro installato in zona tra giugno e luglio dello scorso anno per registrare l'andamento eolico di almeno un anno.

Il vicesindaco Nicola Iacobacci, al riguardo della scarsa incidenza dei Comuni nell'iter decisionale dei progetti eolci, ha letto parte della sentenza che rigettava il ricorso del comune di San Martino in Pensilis contro l'installazione di pali eolici in quel territorio.

Altri membri della maggioranza (Giuseppe Ruggiero e Nicola Quercio) hanno asserito che anche il comune di Ielsi, da sempre contrario all'eolico, si vede costretto ad arrendersi.

Nel prendere la parola, il presidente del Comitato “Proteggiamo il nostro Territorio", Pasquale Ciocca, si è rammaricato con l'Amministrazione Comunale che nei mesi scorsi non ha adeguatamente informato la popolazione interessata sul progetto in corso presentato nell'aprile 2009. In ogni modo, per chiudere con le polemiche e superare le recriminazioni e le incomprensioni passate, dal presidente Ciocca e da altri membri del Comitato è partita la richiesta al Sindaco e all'Amministrazione in carico:
1 - di adoperarsi per spostare la posa dei pali verso il versante orientale della Selva che è meno presidiato da case, in particolare nei possedimenti comunali di circa 25 ettari di estensioni.
2 - di tutelare tutte quelle famiglie che si sentono direttamente danneggiate dalla posa dei pali e che ora vedono seriamente svalutate le loro case, le loro aziende agricole e i loro terreni.

Il sindaco non si è detto d'accordo sul fatto che il parco eolico comporti la svalutazione di case e terreni della zona. In ogni modo ha assicurato che solo quando il progetto sarà esecutivo sarà deciso il numero preciso dei pali da installare e la loro esatta ubicazione in base al responso dell'anemometro. Certamente, è questo l'impegno suo e della maggiroanza, si adopererà con la ditta perché siano trovate palo per palo le condizioni migliori per rendere minimi i disagi delle case vicine e farà tutto il possibile, se gli sarà possibile, per ottenere in qualche caso eccezionale un eventuale spostamento.

Questa la conclusione dell'incontro. In considerazione della differenza di vedute tra Comune e Comitato sull'incidenza del parco eolico sul patrimonio immobiliare di contrada Selva in particolare e di Toro in generale, e in considerazione della netta contrapposizione registrata finora, non ci si poteva aspettare di più.





Questo Articolo proviene da TORO Web
http://www.toro.molise.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.toro.molise.it//modules.php?name=News&file=article&sid=1007