Presentazione volume sui molisani in Venezuela (con i toresi in prima fila)
Data: Wednesday, 20 November 2013 @ 09:05:00
Argomento: Toresi nel mondo


22 novembre 2013, ore 17.00 a Campobasso. Nell’ambito delle manifestazioni per il 50mo anniversario della Regione Molise, dedicate a “Migrazioni e mobilità”, Giovanni Mascia avrà l’onore di presentare il volume di Michele Castelli, La presenza dei molisani in Venezuela. L’indagine tra le comunità molisane, capitanate per numero di presenze da Jelsi e Toro, fa il punto su un fenomeno migratorio fondamentale per la storia e l’economia del Venezuela e del Molise.





La presenza dei molisani in Venezuela, di Michele Castelli

Campobasso – Sala Conferenze Biblioteca Albino 22 novembre 2013 – ore 17.00

Giovanni Mascia (Italia Nostra- Molise)

Nell’ambito delle manifestazioni per il 50mo anniversario della Regione Molise, dedicate a “Migrazioni e mobilità”, Giovanni Mascia avrà l’onore di presentare il volume di Michele Castelli, La presenza dei molisani in Venezuela. L’indagine di Castelli, originario di Santa Croce di Magliano, professore emerito dell’Università Centrale del Venenzuela (Caracas) è un’indagine tra le comunità molisane, capitanate per intensità del fenomeno da Jelsi e Toro, per fare il punto su un fenomeno migratorio fondamentale per la storia e l’economia del Venezuela e del nostro Molise. Il volume sarà distribuito in tale occasione agli intervenuti.

Il Venezuela, assieme al Canada e all’Australia, è stato uno degli approdi nuovi dell’emigrazione italiana del secondo dopoguerra. Gli italiani, integrandosi velocemente nel Paese, hanno dato un contributo essenziale alla sua modernizzazione e al suo sviluppo economico, sociale ed urbano. Non meno incisivo è stato il segno che hanno impresso nella vita culturale.

Questa ricerca, promossa dal Centro Studi sulle migrazioni della Provincia di Campobasso presso la Biblioteca “P. Albino", è una delle prime a scala regionale sulla comunità italo-venezuelana ed è rivolta a ricostruire l’insediamento, la collocazione territoriale e la mobilità sociale dei molisani nella loro nuova patria di adozione.

L’indagine, condotta sul campo in base a scrupolose metodologie qualitative, ha consentito di ricostruire l’evoluzione che quattro generazioni hanno vissuto, dal momento del loro insediamento al raggiungimento di una condizione sociale e culturale più elevata. Essa ha permesso di precisare la consistenza quantitativa della comunità molisana, di seguire il progressivo superamento della pratica endogamica e l’apertura alle altre componenti etniche, di registrare le forme della transizione linguistica e di cogliere il deciso progresso verso la scolarizzazione e la professionalizzazione delle nuove generazioni, di rilevare la persistenza dei legami attraverso la memoria familiare, il cibo, i viaggi nei luoghi di origine





Nel dettaglio, questo è il programma della serata del 22 novembre intitolata a“L’emigrazione dei molisani nella seconda metà del Novecento”.
    - Linee di evoluzione dei movimenti migratori tra seconda metà del Novecento e nuovo secolo è l’intervento di Michele Colucci (Cnr – Istituto di studi sulle società del Mediterraneo),
    - Caduta demografica, mobilità interna, emigrazione nel Molise sarà il tema affrontato da Cristiano Pesaresi (Università “La Sapienza” di Roma),
    - La presenza dei molisani in Venezuela di Michele Castelli (Quaderno 3 del CSM), sarà presentato da Giovanni Mascia (Italia nostra – Molise).
A CINQUANT’ANNI DALL’AUTONOMIA DEL MOLISE: Migrazioni e Mobilità è un ciclo di conferenze sui molisani all’estero, promosso dalla regione in collaborazione con la Provincia di Campobasso, il Centro Studi sulle Migrazioni e la Biblioteca provinciale “Pasquale Albino” – che ospiterà tutte le conferenze nella propria sede. Il ciclo è iniziato il 13 novembre per concludersi il 5 dicembre.





Questo Articolo proviene da TORO Web
http://www.toro.molise.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.toro.molise.it//modules.php?name=News&file=article&sid=1981