Parco Eolico a Toro? Una ipotesi che non ci pare adeguatamente giustificata!
Data: Wednesday, 01 April 2009 @ 18:42:13
Argomento: Ecologia


Alcune considerazioni a margine dell'ipotesi di realizzazione di un parco Eolico nel'agro di Toro. Una ipotesi che ci vede nettamente contrari perché - a nostro avviso - stravolgerebbe irreparabilmente e forse irreversibilmente il territorio e il paesaggio torese, in mancanza di un'adeguata motivazione.

Com'è noto, all'ordine del giorno del Consiglio Comunale del 30 marzo 2009, c'era la Realizzazione di un Parco Eolico sul territorio comunale. Manifestazione di interesse.
Definivamo giusta e doverosa la "manifestazione di interesse" degli amministratori verso una fonte di energia rinnovabile. Altrettanto giusti e doverosi - e soprattutto chiari - però dovevano e devono essere i motivi di tale interesse e gli eventuali vantaggi, coniugati alla prudenza ad assumere impegni gravosi e duraturi per la comunità di Toro e il suo territorio.
Perché si dovrebbe impiantare un parco eolico nel nostro territorio? Dove, con precisione? Con quale consistenza? Perché ora? Per ottenere in cambio che cosa? Erano e sono solo alcune delle domande, le cui risposte secondo noi possono portare a un dibattito serio.
L'augurio era che il consiglio comunale nella sua interezza, maggioranza e opposizione, nel rispondere a tali domande sapesse evidenziare con chiarezza e vagliare con discernimento i pro e contro del progetto nell'interesse esclusivo di Toro e della popolazione torese.
Alla quale popolazione - continuiamo a credere - deve comunque essere lasciata l'ultima parola per decidere sull'ipotesi del progetto di un Parco Eolico.

Bene, questo era il nostro auspicio alla vigilia del consiglio. Vediamo invece in base al resoconto dalla stampa ("Quotidiano del Molise", 1 aprile 2009), che cosa sarebbe accaduto. Il sindaco - si legge - "Ha relazionato in merito ponendo l’accento sul rispetto del protocollo di Kyoto e sull’utilizzo delle fonte energetiche rinnovabili, in genere. Tema ampiamente discusso anche nei precedenti incontri organizzati, sempre dal comune di Toro, in occasione della Settimana amica del Clima nel mese di febbraio scorso, alla presenza anche di rappresentanti regionali e nazionali di Legambiente".

Fin qui siamo sulle idee generali che non danno nessunissima risposta alle domande evidenziate. Non si capisce in particolare cosa centri il protocollo di Kyoto e perché dovrebbe imporre obblighi specifici a un piccolo comune come Toro, già pesantemente disastrato dal terremoto.

Ma andiamo avanti. Sempre il Sindaco Angelo Simonelli, a detta del "Quotidiano del Molise": "Ha invitato tutti i presenti a guardarsi intorno per notare come il paese di Toro è circondato da impianti eolici realizzati dai paesi confinanti, ma dai quali non può trarre alcun vantaggio economico, pur verificando a vista una alterazione del paesaggio".
Se capiamo bene quindi alla domanda Perché si dovrebbe impiantare un parco eolico nel nostro territorio? una prima risposta, secondo quanto riporta il "Quotidiano" è perchè Toro "è circondato da impianti eolici realizzati dai paesi confinanti".

Com'è facilmente riscontrabile, ciò non corrisponde al vero. Toro non è circondato affatto da impianti eolici, essendo scoperta la zona sud che guarda verso i territori di Jelsi e Gildone, nonché la ovest che guarda verso Campodipietra e Campobasso. Ma anche ammesso che fossimo circondati, qual è la soluzione proposta, siccome ci circondano da lontano tanto vale essere circondati, quindi danneggiati da vicino? Al contrario, forti dell'esperienza dei danni causati da amministrazioni comunali viciniori che si sono mosse in ordine sparso, non va piuttosto cercata una soluzione condivisa con quei comuni limitrofi (Jelsi, Gildone, Campodipietra, Campobasso, Ferrazzano...), i cui territori non sono deturpati dalle pale eoliche, al fine di non danneggiarsi a vicenda con nuovi insediamenti?

Prosegue il resoconto a stampa: "Alcune zone del territorio di Toro, per la loro ventosità continua nell’arco dell’anno, sono particolarmente adatte all’istallazione di un parco eolico".
Come si vede siamo nella nebbia del generico più assoluto. Di quali zone? Chi ha rilevato la loro ventosità? E quando? Dal resoconto a stampa non arrivano risposte.

"Motivo per cui - si legge in conclusione sempre sul Quotidiano: - il consiglio comunale, maggioranza ed opposizione, si è dichiarato favorevole alla realizzazione del parco eolico nonchè disponibile all’esame di eventuali proposte che, oltre ai benefici in termini economici ed occupazionali, (non trascurabili per un piccolo comune come quello di Toro), prevedano di adottare soluzioni che rispettino il territorio ed il paesaggio".

La conclusione è veramente curiosa: in sostanza maggioranza e opposizione si dicono favorevoli all'installazione di un impianto eolico a Toro senza spiegare perché si dovrebbe installarlo, e dove, e con quale consistenza, e perché lo si dovrebbe installare ora. Le sole risposte che si sono avute - sempre dal resoconto della stampa - è che conviene installare il parco eolico perché così fanno alcuni (non tutti!) comuni limitrofi e maggioranza e opposizione si aspettano dalla installazione "benefici in termini economici ed occupazionali". Che sarebbe - sia chiaro - una buona argomentazione, in riferimento ai benefici economici (quelli occupazionali come si sa sono una pia illusione), in un consiglio d'amministrazione di un'azienda non in un consiglio comunale che deve perseguire fini di benessere cittadini piuttosto che benefici finanziari. E il bello è che maggioranza e opposizione, all'unisono, vorrebbero anche dalle proposte di installazioni di pali eolici anche "soluzioni che rispettino il territorio e il paesaggio". Una contraddizione in termini. Sarebbe come dire: - Prego, accomodatevi, fate scempio del nostro territorio e del nostro paesaggio, visto che l'installazione di questi giganteschi ecomostri comunque non può non stravolgerli, ma... rispettando il territorio e il paesaggio!

Quanto sopra a margine del resoconto a stampa segnalato. Se il Sindaco e gli amministratori di maggioranza e di opposizione possono chiarire meglio il loro deliberato, restiamo a completa disposizione. Per il momento non abbiamo letto nessuna argomentazione di stringente necessità e di evidente utilità alla base della possibile installazione di un parco eolico a Toro. Siamo sicuri che opportune argomentazioni sulla necessità e sulla utilità della installazione ci debbano essere. Diversamente, senza tali argomentazioni resta non giustificato e forse irreversibile lo sconvolgimento che ci si appresterebbe ad apportare al territorio e al paesaggio dell'agro torese.
Redazione di ToroWeb





Questo Articolo proviene da TORO Web
http://www.toro.molise.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.toro.molise.it//modules.php?name=News&file=article&sid=783